Il tuo sito non riceve Backlink?

Link Building

Esci dall'anonimato!

Aumenta la popolaritá del tuo e-commerce

I siti con maggiore traffico e autorevolezza in Italia disponibili come Backlink.

  • Qualsiasi portale disponibile in base alle richieste dei clienti
  • Siti reali e testate giornalistiche registrate
  • Solo siti con ottime metriche ed autorevolezza

Andrea Lo Giudice – SEO Specialist

Piú di 500 Backlink generati ogni anno.

Il tuo sito non riceve Backlink?

Link Building

Esci dall'anonimato!

Aumenta la popolaritá del tuo e-commerce

I siti con maggiore traffico e autorevolezza in Italia disponibili come Backlink.

  • Qualsiasi portale disponibile in base alle richieste dei clienti
  • Siti reali e testate giornalistiche registrate
  • Solo siti con ottime metriche ed autorevolezza

Andrea Lo Giudice – SEO Specialist

Piú di 500 Backlink generati ogni anno.

La Link Building per migliorare su Google

La Link Building è una delle migliori tecniche per avere miglioramenti su Google.

Il nostro database comprende più di 300 siti in Italia ed è costituito da siti reali e con alto traffico.

Questi portali comprendono sia testate giornalistiche registrate che siti specializzati in svariati settori e sono disponibili per migliorare il profilo backlink dei nostri clienti.

Prezzi Chiari

I prezzi per pubblicare degli articoli e ricevere un link (backlink), variano da sito a sito. Ti fornirò i migliori siti in base al tuo budget e progetto

Siti Reali

I siti del mio database sono siti reali cono traffico vero. Non sono stati creati per la pubblicazione di pubbliredazionali. Solo grazie a questo tipo di siti potrai migliorare i tuoi posizionamenti su Google.

Check-Up del tuo sito

Check-Up del tuo sito prima di cominciare la campagna di Link Building. In questo modo potremo risolvere eventuali problemi preesistenti ed essere sicuri del raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Cos'é la Link Building

La Link Building è una tecnica che ti permetterà di acquisire link in entrata (detti Backlink) sul tuo sito.

I link devono essere inseriti all’interno di contenuti testuali e venire pubblicati da siti web diversi dal tuo. 

Un link o collegamento ipertestuale, è costituito da due parti: 

  • Anchor text 
  • URL di destinazione 

Questi due aspetti sono fondamentali.


Infatti, quando il tuo e-commerce riceve un Backlink del tipo: 

  • Anchor text: “prodotto1” 
  • URL di destinazione “https://tuosito.it/prodotto1”
 

La pagina “https://tuosito.it/prodotto1” avrà un miglioramento sui motori di ricerca per la query “prodotto1”.

 

I nostri servizi di Link Building sono rivolti a coloro che lavorano in settori molto competivi dove è difficile raggiungere buoni posizionamenti in SERP. 

Contatta il nostro Link Builder Specialist per una valutazione gratuita.

Contatta InAlto Web

Tel.: 0044 7707473410

Email: info@inaltoweb.com

FAQ - Domande Frequenti

La Link Building è una tecnica che ti permetterà di acquisire link in entrata (detti Backlink) sul tuo sito. I link verrano pubblicati su contenuti creati ad hoc e poi pubblicati su siti diversi dal tuo.

I Backlink sono dei collegamenti ipertestuali che rimandano al tuo sito.

I backlink sono uno dei parametri che Google tiene in considerazione per posizionare un sito fra le sue SERP.

Ci sono due tecniche fondamentali per ricevere Backlink: Link Building e Link Earning.

La Link Earning consiste nella creazione di contenuti altamente interessanti che vengono poi linkati autonomamente da altri portali.

É la traslazione del rinvio tipografico in informatica.

Nell’ambito tipografico viene indicato con “r.” mentre in informatica (in HTML) viene implementato con tag quali <a> e <link>.

In entrambi i casi, è un elemento che funge da approfondimento per la parola/e, frase o immagine su cui è applicato.

Inoltre, esso rimanda ad un’altra voce, o pagina, o nota.

Nel campo informatico vengono anche detti hyperlink.

È il testo visibile e cliccabile di un collegamento ipertestuale.

Gli elementi dei collegamenti ipertestuali sono:

  • Anchor text
  • URL di destinazione

L’anchor text è la parola/e o frase su cui cliccando si viene rimandati all’URL di destinazione.

Gli anchor text vengono spesso formattati applicando la sottolineatura ed hanno un colore diverso rispetto al resto del testo.

I link che Google vuole tenere in considerazione sono quelli che provengono da contenuti di qualitá che offrono qualcosa di originale ed interessante per gli utenti.

Per maggiori info leggi Il punto di vista di Google sui link nei Guest Post

Eccoti una breve guida per rispondere alle domande piú frequenti riguardo la Link Building.

Cosa sono i Backlink?

I Backlink del tuo sito sono tutti quei siti che hanno inserito un link ad una o più pagine del tuo portale.

Perché ricevere Backlink è importanti e quando

I fattori di ranking che Google tiene in considerazione per valutare un sito web sono oltre 200. Fondamentale sono ad esempio la velocità di caricamento, la struttura ed il comportamento degli utenti sul sito.Per via proprio della struttura di internet e del modo con cui Google scansiona il web, i Backlink sono uno degli aspetti fondamentali che dovrai tenere in considerazione per migliorare i tuoi posizionamenti sul motore di ricerca.Naturalmente, se il tuo e-commerce non ha ricevuto nessun tipo di ottimizzazione SEO on-site, anche l’acquisizione di un grande numero di backlink darà scarsi miglioramenti.Se non sei un esperto consulta anche la pagina SEO On Site o contattami per ricevere un Preventivo SEO.

Perché Google dà importanza ai Backlink?

Perché Google dà importanza ai Backlink?Devi immaginare Internet come una rete costituita da diversi nodi e collegati fra loro da collegamenti (link). I nodi della rete che hanno più collegamenti vengono riconosciuti come i più importanti perché da questi passa un flusso maggiore di dati. Anche Google mantiene questa visione del web soprattutto per quanto riguarda la Link Building interna di un sito.Per i collegamenti esterni tutto è invece più complesso.Il SEM Rush Factory Ranking Study è uno studio annuale pubblicato dagli esperti di SEM Rush (noto tool per il web marketing) e nel quale si cercano di valutare i principali fattori di ranking di Google.Per farla breve hanno analizzato 600.000 query di ricerca ed riscontrato l’influenza dei Backlink per le prime 100 pagine di ognuna di queste query. Ecco cosa hanno scoperto per quanto riguarda il numero di Backlink:
  • i siti posizionati meglio in SERP sono anche quelli che hanno più Backlink.
  • I siti che rankano bene per le keyword più popolari (ovvero quelle keyword che hanno un volume di ricerche più alto) sono quelli con più Backlink.
  • I domini che rankano per keyword con alto volume hanno 3 volte il numero di Backlink dei domini che rankano per keyword con basso volume.
  • Minore è il volume di una keyword e minore è il numero di Backlink che hanno i siti ben posizionati.
Da questo studio si evince quindi che i Backlink sono fondamentali soprattutto se ci si vuole posizionare bene con keyword con alto volume di ricerca ed in cui c’è quindi molta competizione.

Come ottenere Backlink

I Backlink possono essere ottenuti in due modi:
  1. Link Earning
  2. Link Building

Acquisire Backlink con la Link Earning

La Link Earning consiste nel creare dei contenuti di alta qualità e di impatto che possano essere condivisi da altri siti. Questi contenuti possono essere di vario tipo:
  • Tutorial
  • Ricerche di mercato
  • Campagne di marketing virale
Tali contenuti vengono condivisi sia sui social che attraverso l’invio di comunicati stampa alle redazioni dei giornali online.
Aspetti negativi della Link Earning
  • Non si ha controllo dell’anchor text che verranno inseriti negli articoli
  • Non si ha controllo sul numero di backlink che si riceveranno

Acquisire Backlink con la Link Building

Come ho già detto, la Link Building consiste nella realizzazione e pubblicazione di contenuti su portali autorevoli.In questo caso si ha pieno controllo dell’anchor inserito e ciò è molto efficace quando si vuole migliorare in SERP per determinate Keyword.
Si rischia di essere penalizzati da Google con la Link Building?
L’algoritmo di Google si è evoluto e valuta istantaneamente se un link è artificiale o no e se è utile o meno per gli utenti.Nel caso un link venga percepito come artificiale e inutile per gli utenti, il backlink non viene considerato ai fini di un miglioramento in SERP e viene quindi ignorato dall’algoritmo.Ricevendo tanti link di bassa qualità, si rischia di essere penalizzati per questo è bene affidarsi per l’attività di Link Building a professionisti.

Parametri da tenere in considerazione per giudicare la qualità dei backlink

Un sito di qualità è un sito che viene giudicato autorevole da Google. I siti più autorevoli, sono quelli che ricevono più traffico dai motori di ricerca per le Keyword per le quali competono.Inoltre, più un sito è autorevole, più peso avrà come backlink ed i miglioramenti del tuo sito in SERP saranno più sensibili.Immagina adesso di dover scegliere dei siti da utilizzare come backlink, come fare a scoprire quali sono i siti più autorevoli?Se hai pensato: “analizzo ogni singolo sito attraverso un tool SEO”, sei sulla buona strada ma non è così semplice.In realtà, si dovranno utilizzare diversi tool SEO ed avere una conoscenza specifica di ognuno di essi nonché fare un’analisi empirica del sito e delle sue funzionalità ed interrogare Google attraverso comandi specifici.Ma vediamo il primo step.

Analisi del traffico e delle keyword principali di un backlink

Se hai messo confronto le analisi del traffico di un sito web effettuate con diversi tool SEO, ti sarai accorto che i risultati sono spesso molto differenti fra loro. Questo perché è molto difficile analizzare il traffico di un sito del quale non si ha acceso diretto alla console di Google Analytics.I tool oggi esistenti, riescono solo a fare una stima del traffico del sito proveniente dai motori di ricerca. Tale, stima è basata su come il sito è riuscito a posizionare le proprie Keyword nelle SERP di Google e sul volume di ricerca mensile delle Keyword stesse.Se, ad esempio, un sito è posizionato in prima posizione per la keyword “pollo” che ha 1000 ricerche mensili, tale sito avrà 50% di 1000 visite ovvero 500. La percentuale del traffico dipende dalla posizione in serp ed è un valore che varia da tool a tool così come il volume di traffico mensile delle Keyword. Questi valori sono quindi basati su stime e, per alcuni tipi di Keyword, più approssimativi che per altri. E’ il caso ad esempio delle Keyword Brand e di quelle relative a fenomeni momentanei.

Keyword Brand

Le Keyword brand, ovvero quelle che si riferiscono ai marchi delle aziende, non rientrano nei suddetti parametri.Ad esempio, molti siti editoriali sono posizionati bene per Keyword brand di altre aziende. In questi casi, i tool segneranno del traffico per quelle Keyword ma questo non è detto che sia vero.Se un utente sta cercando il marchio di un e-commerce, sta cercando un articolo che parla di esso o di entrare su quell’e-commerce?Molto spesso gli utenti (pigri), piuttosto che scrivere per intero il nome di dominio, scrivono soltanto il nome brand.Il loro intento è quello di entrare nell’e-commerce quindi ignoreranno, nella stragrande maggioranza dei casi, tutti gli altri risultati e cliccheranno sul primo, ovvero quello corrisponde all’indirizzo dell’e-commerce stesso.Quindi se stessimo analizzando un sito che è al terzo posto per una keyword Brand con 100.000 ricerche mensili, il tool calcolerà circa il 25% di visite da questa keyword, quindi 25.000 visite mensili. Questo, molto probabilmente non sarà vero.Altro discorso vale invece per le Keyword brand del sito che si sta valutando come backlink. In questo caso, il volume di ricerche mensile può dare un’idea della Brand Awareness e del traffico diretto che arriva al sito.

Keyword basate su fenomeni momentanei

Ci sono Keyword che esplodono per un periodo di tempo ristrettissimo. Dopo questo periodo il loro volume di ricerche si abbassa fino ad annullarsi o ad essere irrilevante. Purtroppo, i tool SEO spesso non vengono aggiornati con tempismo cambiando il volume di ricerca di queste Keyword e ciò può causare degli errori di valutazione. In certi casi è bene quindi fare anche un check su Google Trends.

Siti con contenuti duplicati

Per due motivi i siti con contenuti duplicati sono da scartare:
  1. Google penalizza i siti che presentano contenuti duplicati.
  2. Se pubblichi un articolo originale su un sito con contenuti duplicati, Google potrebbe non prenderlo in considerazione e trattarlo come duplicato.
Per sapere di più leggi anche la guida di Google sui contenuti duplicati o scarni.

Link in uscita

I link in uscita di un sito sono anch’essi un parametro importante. E’ bene valutare:
  • quali sono i domini linkati
  • se i link sono degli approfondimenti agli articoli
  • se c’è un inserimento massivo di link creato per migliorare il ranking di uno o più siti.

Spam

Fra i link in uscita ci potrebbero essere anche link non voluti, inseriti da hacker (o cracker) e di cui il webmaster non si è accorto.In questo caso il sito è purtroppo da scartare.

Quali tool osservare per analizzare possibili Backlink?

Come ti ho spiegato, tutti i tool SEO danno un valore indicativo della qualità di un sito e nessuno è affidabile al 100%.L’ideale è poter analizzare il sito con più tool possibile in modo da avere una visione più ampia della qualità del sito.

Tool per l’analisi del traffico

I tool che uso per l’analisi del traffico proveniente dai motori di ricerca per il mercato italiano ed internazionale sono:
  • SEO Zoom: traffico calcolato in base al volume di ricerche delle keyword ed al loro posizionamento su Google. E’ presente la Zoom Authority che è una metrica basata sulla qualità generale del sito.
  • SEM Rush: Stesso funzionamento di SEO Zoom. I volumi di ricerche sono però differenti molto spesso.
  • Alexa Rank: da un punteggio in base al traffico su scala globale e nazionale. Fa inoltre una stima della percenuale di traffico proveniente dalle keyword principali. Interessante le stime dei dati relativi al comportamento degli utenti: rimbalzo, numero di pagine viste per giorno e tempo sul sito.
  • Search Metrics: indica, fra le altre cose, la visibility, ovvero quanto e come il sito è presente sui motori di ricerca
Per avere una stima della qualità di un portale è importante confrontare fra loro i diversi valori scoperti dai diversi tool. Inoltre, è fondamentale analizzare quali sono le Keyword che secondo i tools forniscono più traffico in modo da non cadere negli errori che ti ho spiegato negli scorsi paragrafi. E’ importante anche verificare che le Keyword che forniscono più traffico siano in linea con quelle che il sito dovrebbe avere in base alle tematiche di cui parla.

Tool per l’analisi del profilo backlink

Questi tool fanno un scraping dei backlink di un sito. Mostrano sia il numero dei domini linkati che i reffering IP. Sono utili per cercare eventuali anomalie di un sito e per analizzare i competitor:
  • AHREFS
  • Magestiq

Tool per l’analisi dei contenuti duplicati

I tool che uso per controllare se un sito ha contenuti duplicati sono:
  • Google: basta copiare alcune parti dei contenuti di un sito ed incollarli sul motore di ricerca per scoprire se un sito ha dei contenuti duplicati. Se il sito da analizzare appare per primo il contenuto non è duplicato.
  • Site Liner: è un tool che analizza tutti i contenuti di un sito e rivela la percentuale di contenuti duplicati, unici e comuni ad altri siti.

Tool per capire se un sito fa parte di un network

Come si evince dall’analisi effettuata da SEM Rush, è importante avere un profilo backlink quanto più vario possibile per quanto riguarda sia i refferings domains che i reffering IPs. Questi due tool mostrano se un sito condivide il proprio IP con altri:
  • SpyOnWeb
  • Reverse IP Domain Check di YouGetSignal
Grazie a questi tool potrai capire se il sito che stai analizzando condivide l’IP con un backlink che hai già acquisito.

Tool per controllare la presenza di SPAM

Ci sono due metodi per controllare la presenza di SPAM e consistono nel cercare all’interno di un sito la presenza di chiavi più usate dagli spammer come: viagra, casino, sesso, sex etc … Per fare queste ricerche possiamo usare:
  • AHRFS: cercare all’interno della sezione link in uscita le suddette Keyword.
  • Google: cercare le suddette Keyword su Google attraverso il comando “site: “.

Tool che danno un ranking della qualità i un sito

  • Domain Authority di Moz
  • Zoom Authoritydi SEO Zoom
  • Magestiq
  • LTR Power Trust di Link Research Tool

Altre verifiche

  • Su Google: verificare quando è passato l’ultima volta lo spider di Google attraverso il comando “cache: ”Cercar il sito su Archive.org: per capire se il sito è nuovo è come si è evoluto.
  • Importante è trovare articoli con link che potrebbero essere stati pubblicati a pagamento e capire la loro qualità, modalità di inserimento del link ed in quali categorie sono stati inseriti.

Quale tipologia di backlink acquisire

L’ideale è avere un profilo backlink quanto più vario e “naturale” possibile. Avere backlink sia di qualità alta che media e da tutti i tipi di siti sia generalisti che verticali.Se mi sceglierai per la gestione della tua campagna di Link Building, mi occuperò di acquisire per te backlink di diverso tipo in modo che il profilo backlink del tuo e-commerce sia quanto più variegato e naturale possibile.

Siti generalisti

Sono quei siti che parlano di argomenti di vario tipo come le notizie relative ad una città o all’intera nazione. Al loro interno vi sono diverse categorie per gli approfondimenti sulle tematiche più differenti e variano a seconda del portale in questione.

Località è importante?

La località non è fondamentale per la scelta di un sito generalista come backlink, l’importante è la pubblicazione di un contenuto che sia in linea sia col sito pubblicante che con quello da linkare.

Siti verticali

Avere backlink da siti specializzati nello stesso settore del sito tuo sito è importantissimo e la ricerca di questi siti va fatta con molta attenzione. Al di là dei backlink che offro nella sezione “Backlink Italiani” richercherò per te siti specializzati per la tua categoria commerciale.La ricerca di questi siti verticali è spesso difficile per 3 motivi in particolare:
  1. Spesso i siti editoriali che si occupano di una determinata nicchia sono pochi e di bassa qualità.
  2. I siti verticali della tua nicchia di mercato competono per le stesse parole chiave del tuo sito. Quindi, difficilmente saranno favorevoli a inserire un link con una anchor che sia una delle Keyword appartenente anche al loro progetto.
  3. Alcuni siti verticali sono solo degli “specchetti per le allodole” creati solo per l’inserimento pubbliredazionali. Link da siti di questo tipo è assolutamente inutile.

Acquisire link da siti che fanno parte di un network

Spesso i siti che appartengono ad uno stesso network condividono anche l’IP e l’account di Google analytics, parametri facilmente osservabili grazie a SpyOnWeb.E’ bene non pubblicare più di un articolo contenente un link al tuo sito in un arco ristretto di tempo su dei siti che fanno parte dello stesso network.

Link da directory

A livello di posizionamento, i link dalle directory non hanno grande valore. Su quelle più famose è bene essere comunque presenti.

Link nascosti

I link nascosti non piacciano a Google ed è bene quindi non averli.Il motivo è che il link nascosto non è utile agli utenti e viene inserito solo per ottenere un miglioramento in SERP.

Articoli per la Link Building

Il modo migliore per ricevere un link al tuo e-commerce da parte di un altro sito è fare pubblicare a quest’ultimo un articolo con il link al tuo portale. Non un banner o un’immagine perché, in quanto esclusivamente di carattere pubblicitario, non vengono tenuti in considerazione da Google ai fini del miglioramento del ranking. L’articolo in questione, deve essere utile agli utenti ed in linea con le tematiche pubblicate di solito dal sito scelto come backlink. Per quanto riguarda gli articoli, per i miei clienti curo la scelta dei topic e dell’anchor text.Mi assicuro che i link vengano inseriti nel modo più naturale e più vario possibile onde evitare la ripetizione di pattern. Per limitare la ripetizione di pattern affido la scrittura anche a diversi copywriter in modo da variare anche lo stile di scrittura.

Stile “naturale di Link Building e ripetizione di pattern

Come ti ho più volte ripetuto all’interno di questo articolo, affinchè la campagna di Link Building del tuo sito abbia successo, dovrà essere quanto più naturale possibile.Con naturale intendo che si deve evitare la ripetizione di pattern in questi aspetti:
  • Tipi di siti
  • Qualità dei siti
  • Anchor
  • Domini
  • IP
  • Stile di scrittura degli articoli
  • Modo di inserimento del link all’interno degli articolo
Ecco le tipologie di backlink italiani disponibili.
TopicN. domini disponibili
Abruzzo – INFO8
Basilicata – INFO1
Calabria – INFO16
Calcio – INFO20
Campania – INFO45
Casino – INFO4
Cinema – INFO3
Dieta – INFO6
Economia – INFO5
Emilia Romagna – INFO1
Europa – INFO5
Eventi – INFO5
Fashion – INFO2
Friuli – INFO3
Gambling – INFO3
Giochi – INFO1
Gossip – INFO2
Italia – INFO33
Lazio – INFO29
Liguria – INFO11
Lombardia – INFO14
Marche – INFO13
Marketing – INFO5
Milano – INFO15
Moda – INFO7
Molise – INFO4
Mondo – INFO5
Musica – INFO3
Piemonte – INFO8
Pubblica Amministrazione – INFO3
Puglia – INFO13
Roma – INFO3
Salute – INFO11
Sardegna – INFO4
Sicilia – INFO40
Sport – INFO7
Tecnologia – INFO17
Toscana – INFO6
Trading – INFO4
Trentino – INFO3
TV – INFO4
Umbria – INFO2
Valle d’Aosta – INFO5
Veneto – INFO2
Videogiochi – INFO1
Totale402